Post

Visualizzazione dei post da marzo 9, 2013

Vecchi ricordi 3d Capri

Cesare Ottaviano Augusto e Tiberio avevano visto giusto. L’isola che vedevano sporgendosi dalla penisola sorrentina, di origine calcarea e con ripide pareti scoscese a strapiombo sul mare, offriva delle bellezze naturali incomparabili. Non a caso l’imperatore Tiberio elesse la vecchia “Caprae” a propria dimora per dieci anni. E per il 3DI, disciplina che raggiunge i propri apici di godimento all’aria aperta in scenari boschivi più o meno intricati, non poteva esserci migliore collocazione. Due giorni spettacolari, con un paesaggio mozzafiato e il sole a farla da padrone; un percorso breve all’interno di una fantastica macchia mediterranea con alcune piazzole davvero intriganti; la segreteria organizzativa allestita tra sedie e tavolini di bambù ed ombrelloni parasole, a pochi metri dal prato verde dei tiri di prova. Davanti a tutto questo, il faro di Capri a Punta Carena, il secondo più importante del mediterraneo dopo quello di Genova, nella penisola di Limmo. E